i Palazzi Nobiliari di Canale

La STORIA

Secondo F. Scandone, storico dei comuni dell’Irpinia, il nome di Serino ha antichissime origini e deriverebbe dall’osco “sarino” che vuol dire “chiaro”.

L’appellativo veniva dato alle sorgenti d’acqua purissima che facevano singolare contrasto con il corso limaccioso del Sabato.

Filippo Masucci, altro storico di Serino, diverge da questa etimologia ritenendo che Serino sia da collegare all’aggettivo “sereno” con riferimento alla limpidezza del suo cielo.

Ma è molto più probabile che il nome Serino derivi da “sierra” intendendo con questo termine (derivante dal latino “sero” cioè “chiudo, serro”)

una chiostra, una chiusura,  come quelle di Verteglia di Campolaspierto sulla strada che da Serino porta al monte Terminio

(il monte prende il nome dal dio romano al quale era consacrato, perché faceva da confine, da termine tra due province dell’impero).
In epoca storica, le origini di Serino vanno ricercate nella misteriosa Sabatia ove abitava un popolo di origine sannitica “i sabatini” che,

con ogni probabilità, verso la metà del secolo II a.c. trovarono rifugio nella zona ove attualmente sorge il centro urbano.

Che cosa trovate in questo luogo

In questo fantastico luogo pieno di storia troverete molti palazzi nobiliari dell’epoca